- il Dio nato due volte

Uno spettacolo appositamente pensato affinché un pubblico internazionale possa godere dell’emozione e della bellezza del teatro classico, assaporandone l’essenza più pura, lasciandosi cadere nella vertigine delle Baccanti di Euripide, lasciandosi ipnotizzare da Dioniso, il Dio dell’Irrazionale, il Dio del Mistero, il Dio del Teatro.

Nello spettacolo Dionysus molti cori verranno rappresentati in greco antico, nella stessa lingua in cui la tragedia è nata. Il linguaggio teatrale, dunque, più universale che esista. Dionysus è un progetto a vocazione fortemente multiculturale. 

Il regista intende lavorare su una recitazione che necessita di interpreti di prima qualità: non ci sono spazi per gli equivoci.

Una recitazione non stilistica, senza tracce di elementi borghesi: le parole di Euripide sono radicate nel corpo, nella “macchina attoriale” più antica.

I protagonisti non comunicano solo attraverso il linguaggio ed i suoi significanti ma attraverso un lavoro molto complesso, teso alla ricerca di una vocalità antica e di una fortissima emotività.

L’emotività: ecco il punto focale di questo lavoro. Dal  punto di vista del regista, è proprio la tanto vituperata emotività il veicolo che rende possibile ancora oggi la fruizione del tragico e della catarsi.

È profondamente necessario per un interprete della tragedia greca, lavorare al raggiungimento di temperature emotive elevatissime, compromettere la voce e il corpo per raggiungere degli stati davvero perturbanti.

Nella visione del regista l’obiettivo è raggiungere una recitazione colma di segreti, obliqua e antiretorica.

Lo spettacolo è sempre stato rappresentato il lingua italiana, con al suo interno delle parti recitate in greco antico. 

Per rappresentazioni all’estero è possibile metterlo in scena in lingua inglese, se richiesto dal paese ospitante.

Dionysus in scena al Teatro Antico di Taormina

Dionysus in scena al Teatro di Gela

Dionysus in scena al Teatro Antico di Morgantina

Dionysus - il Dio nato due volte

Daniele Salvo

Dioniso

Manuela Kustermann

Agave

cadmo

Paolo Bessegato

tiresia

Paolo Lorimer

primo messaggero

Simone Ciampi

SECONDO MESSAGGERO

Melania Giglio

e con

Costumi

Daniele Gelsi

Scene

Michele Ciaccioferra

Musiche originali

Marco Podda

Ideazione e regia

Daniele Salvo

luci

Teatri Antichi Siciliani
- Elvio Amaniera -

assistente regia

Alessandro Gorgoni

costumi

Daniele Gelsi

video proiezioni

Acqua Micans Group

maschere e trucchi

CreaFX Firenze

Chiudi il menu